Inizia la battaglia: depositato l’esposto contro inceneritore ACCAM

Come portavoce 5 Stelle della provincia di Varese, assieme al collega legnanese Riccardo Olgiati, ho depositato alla Camera dei Deputati un’interrogazione parlamentare sull’inceneritore#ACCAM di Busto Arsizio.

Nell’interrogazione, destinata al Ministero dell’Ambiente, chiediamo di assumere iniziative normative affinché il Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 10 agosto 2016 vengarispettato. Nel Decreto è espressamente riportato che:

➡️ “per l’impianto di Busto Arsizio (VA), la società ACCAM spa ha comunicato che a seguito dell’Assemblea dei Soci di ACCAM spa (…) i comuni Soci hanno deliberato nell’atto di indirizzo programmatico la data improrogabile di spegnimento dell’impianto di incenerimento entro e non oltre il 31 dicembre 2017.”
Non è possibile che ad oggi, ormai 2 anni dopo, il Consiglio di Amministrazione della ACCAM si dichiari incapace di portare a liquidazione la società e, di conseguenza, di chiudere l’impianto in bonis.

➡️ Inoltre nell’interrogazione chiediamo al Ministero dell’Ambiente di attivare il CCTA (Comando Carabinieri per la Tutela Ambientale) per accertare l’eventuale ricorrenza di un danno ambientale causato dall’inceneritore.

Assieme ai colleghi Roberto Cenci – Esperto Ambientale e Gianluigi Paragone, e all’indispensabile lavoro degli attivisti e dei portavoce sul territorio, stiamo portando consapevolezza ai cittadini in tema di sanità, inquinamento, trasparenza e metodi sostenibili di smaltimento dei rifiuti. Ed è per questo che noi siamo per l’economia circolare, che si basa sul riciclo e riuso, ed in Italia esiste già un modello di riferimento: quello trevigiano. Un modello che tutela ambiente, salute e crea più posti di lavoro. ✌️


Lascia un commento

Your email address will not be published.Required fields are marked *

Visit Us On FacebookVisit Us On LinkedinVisit Us On Instagram